Translate

venerdì 10 agosto 2018

Pruno e Ciliegio da Fiore (Prunus ssp.) - Come Riconoscerli e Coltivarli ?

Se pensiamo alla pianta del Ciliegio od a quella del Prugno, non ci possono non venire in mente i loro deliziosi frutti.
Tuttavia solo alcune specie di Ciliegio (es. Prunus avium) e di Prugno (es. Prunus domestica) producono frutti dalle ottime qualità organolettiche; altre sono invece piantate e coltivate a livello ornamentale, per via della copiosa fioritura primaverile

Il genere Prunus appartiene alla famiglia delle Rosaceae ed è formato da oltre 200 diverse specie, prevalentemente distribuite nelle zone temperate e fredde dell'emisfero boreale.
Tra di esse ce ne sono alcune che ricoprono un ruolo primario a livello commerciale, soddisfacendo il fabbisogno di frutta estivo italiano (Albicocco, Pesco, Susino, Ciliegio), mentre altre vengono utilizzate come portainnesto (Mirabolano, Mandorlo); tuttavia esiste una terza categoria, utilizzata per abbellire parchi, strade e giardini, di cui discuteremo in questo post.

Talvolta si parla genericamente di Prunus da Fiore (o Pruno Ornamentale), per indicare tutte quelle specie appartenenti al genere Prunus, usate esclusivamente come piante da fiore e non da frutto.

Fioritura Pruno

Quali Sono le Specie Più Diffuse e Rappresentative :

Sebbene esistano decine e decine di Pruni da Fiore, la maggior parte dei vivai italiani ne vende al massimo 4 o 5 tipi, mentre lungo i viali delle grandi città o sui lungolaghi (ad es. quello di Arona) se ne contano al massimo un paio, probabilmente i più facili da coltivare e con un portamento che minimizzi le potature nella fase adulta.
Purtroppo le mode sono frequenti anche in ambito vivaistico ed il mercato dà al cliente ciò che egli richiede, quindi più una pianta diventa popolare, più è richiesta e più "ruba" spazio alle altre specie, le quali vengono relegate agli orti botanici od a coloro che hanno tempo, soldi e voglia di procurarsele.

Bene, dopo questo breve excursus, cercherò di dare una breve descrizione botanica dei due Prunus da Fiore più comuni in Italia :


Prunus cerasifera - Pruno da Fiore

L'albero, volgarmente noto come Mirabolano (o Amolo), è utilizzato per innestare alcune tra le più comuni piante da frutto. Questa specie a foglia caduca è originaria dell'Europa orientale, ma è oggi naturalizzata in molte parti d'Italia, dove cresce selvatica ai margini dei boschi decidui, soprattutto del settentrione.
Il Mirabolano è una specie rustica, si adatta a quasi tutti i tipi di terreno, ha una buona resistenza alla siccità e non teme né freddo, né parassiti.
P. cerasifera si sviluppa sotto forma di albero alto non più di 5-6 metri (16-20 ft), possiede foglie ovali di medie dimensioni simili a quelle del Biricoccolo, un singolo tronco dalla corteccia rossastra e produce frutti grandi come una grossa ciliegia, con una polpa che ricorda quella delle Prugne, sebbene di qualità organolettiche inferiori.

Foglie Prunus cerasifera "Nigra"A livello ornamentale è diffusa la cultivar Prunus cerasifera ‘Nigra’ (sinonimo di Prunus pissardi nigra), che si caratterizza per la presenza di foglie dal color rosso scuro/porpora, quasi tendente al nero.
Questa pianta, se cresciuta senza potature, tende ad avere una chioma fitta, con rami che partono sin dalla parte bassa del tronco.
Fiori Prunus cerasiferaTuttavia gli alberi piantati a livello urbanistico sono allevati per avere una forma più slanciata ed eretta (come fossero piante ad alto fusto, più che arbusti), rimuovendo i rami basali. Tutto ciò, oltre a renderli più eleganti, permette un minor ingombro nella parte bassa, fondamentale per i passanti o per parcheggiare la macchina sotto l'ombra della chioma.

Sebbene questo Prugno sia ornamentale anche durante l'estate (grazie al bel fogliame), il suo lato migliore lo mostra durante la fioritura.
Con i primi tepori tardo invernali/primaverili, la pianta ancora spoglia inizia a gonfiare le gemme a fiore rimaste silenti per tutta la brutta stagione.
La fioritura avviene ad inizio primavera, indicativamente tra Marzo ed Aprile, anche se l'esatto periodo può variare considerevolmente in funzione dell'esposizione e del clima (anche di 1 mese tra Nord e Sud Italia o tra pianura e montagna).
La fioritura avviene poco prima della fogliazione, è particolarmente copiosa e dura al massimo 2-3 settimane. In questa fase la pianta è interamente ricoperta di fiorellini, i quali hanno la forma tipica dei fiori delle Rosaceae, con 5 petali di color bianco o rosato, molto visitati dalle Api.

E' sicuramente il Prunus ornamentale più comune nelle nostre città, dove viene cresciuto ad alberello per adornare parchi (anche grazie al contrasto tra le sue foglie e quelle "verdi" delle altre piante), nei parcheggi ed ovunque non ci sia abbastanza spazio per piantare gli imponenti alberi ad alto fusto.

Mirabolani Ornamentali

Fiori e Germogli di Prugno Ornamentale

Prunus serrulata - Ciliegio da Fiore (Sakura)

Questa pianta è un'icona della coltura dell'estremo oriente, nonché uno dei simboli del Giappone, dove il periodo di fioritura dei Ciliegi è celebrato come fosse una festività religiosa.
Il Ciliegio da Fiore è comune nei giardini privati e, sebbene lo si ritrovi anche in spazi pubblici, è meno diffuso rispetto al Prunus pissardi nigra.

Prunus serrulata è una specie decidua nativa dell'area geografica compresa tra Cina, Giappone e Corea.
Questo albero possiede un unico tronco abbastanza tozzo, una chioma espansa e può raggiungere un'altezza di circa 8 metri (26 ft), ben inferiore rispetto a quella dei Ciliegi da Frutto (Prunus avium). La corteccia è liscia, marrone/rossastra e con vistose lenticelle biancastre orizzontali. Le foglie sono alterne, lunghe circa 10 cm (4 in) e larghe la metà ed in autunno, prima di cadere, si tingono di giallo/rosso.
I fiori compaiono in primavera, leggermente dopo quelli del P. cerasifera, ed in concomitanza dell'emissione delle nuove foglie (o poco prima).
Nella forma "selvatica" da ogni gemma vengono prodotti più fiori semplici, penduli, bianchi e dotati di 5 petali, ma come leggeremo nelle prossime righe sono state selezionate varietà con caratteristiche particolari.

Prunus serrulata ‘Kanzan’ : è probabilmente il clone più comune a livello ornamentale ed è agevolmente propagato tramite innesto su altri Ciliegi.
La fioritura avviene nel periodo primaverile (fine Marzo/Aprile), è relativamente prolungata e molto decorativa. La spettacolarità di questa varietà risiede nel fatto che i fiori sono doppi, grandi e di color rosa inteso, in altre parole ricordano delle piccole Rose, più che ai fiori di un Ciliegio.
La chioma del Kanzan assume una forma a vaso durante la fase giovanile, mentre con l'età tende ad allargarsi ed a ricadere.
Le giovani foglie (appena emesse) sono color bronzeo, mentre da adulte virano al classico verde.

Fioritura Prunus serrulata

Fiori Prunus serrulata 'Kanzan'
Prunus serrulata ‘Royal Burgundy’ : selezionata a partire dalla P. serrulata ‘Kanzan’, differisce da quest'ultima per il fatto di avere foglie scure non solo nella nuova vegetazione, ma anche da vecchie, rendendola ornamentale durante l'estate. La fioritura mantiene le ottime caratteristiche della pianta "madre".

Prunus serrulata ‘Ukon’ : possiede fiori bianchi e singoli, ma con petali ben più grandi dei selvatici.

Prunus serrulat‘Mount Fuji’ : pianta con la peculiarità di avere una chioma che cresce prevalentemente orizzontale. Produce fiori bianchi.

Prunus serrulata Mount Fuji

Prunus subhirtella (o Prunus pendula): questo Ciliegio da Fiore non è un'altra varietà, bensì proprio una specie diversa, anzi, per l'esattezza si pensa sia un ibrido naturale tra P. incisa e P. spachiana.
Di questa specie esistono numerose varietà che differiscono per portamento e colore dei fiori (da bianchi a rosa), tra di esse la più famosa è probabilmente la P. subhirtella 'Autumnalis'.
Le diverse Cultivars hanno una chioma espansa e rami che, in alcuni casi, sono decisamente arcuati e ricadenti, tuttavia ciò che contraddistingue tutte le varietà di P. subhirtella rispetto ad ogni altro Ciliegio è il periodo di fioritura.
Questo Prunus, infatti, fiorisce in pieno inverno, non curante del freddo e della neve; inoltre, forse anche per via delle basse temperature, ha un periodo di fioritura prolungato di ben oltre un mese, in cui l'apertura dei fiori non è contemporanea, ma piuttosto scalare e, a seconda del clone, si può trovare in fiore da Novembre a Marzo. Non a caso è conosciuto anche con il nome di Ciliegio Invernale.

Ciliegio Invernale Prunus subhirtella

Come Crescere i Pruni da Fiore ? - Coltivazione, Potature e Cure

In generale i Prunus sono piante da climi temperati e le specie fin qui descritte sono perfettamente adattate al clima europeo, non temono il gelo e possono essere piantate in tutta Italia.
Tuttavia, sebbene siano piuttosto resistenti alla siccità, una prolungata carenza idrica durante il periodo estivo, peggio ancora se unita ad elevate temperature, può limitare la crescita e portare la pianta ad una parziale defogliazione; inoltre un inverno troppo mite, come quello tipico delle località costiere più riparate del meridione, potrebbe non soddisfare il fabbisogno di freddo della pianta e, dunque, compromettere la fioritura.
Per questo motivo la coltivazione dei Pruni Ornamentali da Fiore è più indicata per il Nord Italia, ricordandosi comunque di irrigare i giovani esemplari appena messi a dimora.
Detto questo, con qualche accorgimento è possibile coltivarli anche nel Sud Italia, dove forse richiederanno qualche annaffiatura in più ed avranno una netta stasi vegetativa estiva.

Il Mirabolano (Pruno da Fiore) non ha particolari esigenze di terreno e può crescere sia su terreni poveri e sassosi, che su quelli argillosi e pesanti; per di più è resistente al calcare attivo, motivo che l'ha reso il portainnesto ideale per molte specie fruttifere meno tolleranti a quel tipo di suoli.
Ciò nonostante, un terreno fertile e con buona sostanza organica gli permette un miglior (e rapido) sviluppo, mentre un suolo drenante e che non formi ristagni idrici previene le malattie radicali e migliora l'assorbimento dei nutrienti.
Il Ciliegio da Fiore, pur essendo adattabile, è leggermente più esigente in quanto a terreno e sarebbe meglio evitare di coltivarlo in quelli troppo asfittici e pesanti (es. Argilla).

Le concimazioni aiutano, ma non sono essenziali, non a caso vengono piantati anche nei giardinetti pubblici od ai bordi dei marciapiedi, dove mai nessuno andrà a concimarli.

Tutti i Prunus da Fiore preferiscono un'esposizione piuttosto soleggiata e richiedono almeno 5-6 ore di Sole diretto per garantire generose fioriture. Si possono sviluppare discretamente bene anche a mezz'ombra, ma all'aumentare dell'ombreggiatura la fioritura diverrà meno abbondante e gli internodi (spazio tra le foglie) più lunghi, conferendo ai rami un aspetto più "filamentoso".

Le piante vanno piantate durante il riposo vegetativo invernale, quando sono prive di foglie, scegliendo una posizione abbastanza aperta (soprattutto per i Ciliegi da Fiore), che permetta loro di crescere liberamente.
Il Ciliegio, con gli anni, forma una chioma globosa ed espansa, ma al contempo molto ordinata, perciò, se non avete problemi di spazio, potrete anche evitare di potare.
Il Prugno Ornamentale ha invece la tendenza ad esser un po' più disordinato e, soprattutto in giovane età, richiederà qualche potatura. Ciò è particolarmente vero se vorrete una pianta alta, slanciata ed a crescita assurgente, ideale per viale alberati.
Se invece preferite una forma più naturale (cespugliosa), potrete limitarvi a tagliare i rami maldisposti, malati o che si incrociano, senza potare quelli basali. In questo modo prevarrà la forma a cespuglio, piuttosto scomoda nel tagliare l'erba.

I Prunus ornamentali sono mediamente più resistenti alle malattie rispetto ai "cugini" da frutto, o forse ce ne accorgiamo meno perché non notiamo la riduzione/perdita di frutti.
Tra i patogeni più comuni ricordiamo la Monilia (più sul Ciliegio) e gli Afidi che, nutrendosi della linfa, indeboliscono le piante, anche se raramente le portano alla morte.

Il classico metodo di moltiplicazione è tramite innesto che, essendo un metodo di propagazione vegetativo, permette di riprodurre la pianta, mantenendo le medesime caratteristiche della pianta madre (si ottiene un clone).

La prossima primavera, quando i primi caldi vi invoglieranno a fare delle belle passeggiate, osservate le aiuole e gli spazi verdi delle vostre città.
Se in Marzo vedrete una pianta di medie dimensioni, interamente ricoperta da fiorellini bianco-rosati, è quasi certo che sia il Pruno da Fiore di cui ho parlato profusamente in questo articolo.

Strada con Prunus in Fiore
Fioritura Prunus pissardi nigra

Ciliegio da Fiore