Translate

sabato 11 luglio 2015

Quanto è Longevo un Seme?

Per quanto tempo un seme dormiente può rimanere vitale? Qual è la sua longevità?In altre parole, per quanto tempo vive un seme?

Il seme è una struttura in grado di reggere le avversità climatiche (freddo, caldo, siccità, etc..) e di dare origine, quando le condizioni saranno favorevoli, ad una nuova pianta.

Ma per quanti anni un seme mantiene la capacità di germogliare?

Molti esempi estremi sono stati portati alla luce dai vari telegiornali e/o riviste: dal famoso seme di Orzo contenuto nella tomba di Tutankhamon e germogliato dopo 3.000 anni, ai semi di Loto ritrovati dentro un battello inabissatosi oltre 3.000 anni fa nel mare nei pressi di Tokyo, ai semi di Lupino trovati in tane di roditori artici e ritenuti vecchi di 15.000 anni.


Ma sono dati veri o bufale?


La maggior criticità è attribuibile al metodo con cui si è assegnata l'età dei semi; infatti, nella maggior parte dei casi, non è stata dedotta da analisi sul carbonio-14 dei semi, bensì si è supposto che il seme dovesse aver la stessa età del "luogo" in cui è stato trovato, escludendo il fatto che i semi potessero esser più giovani rispetto al sito di ritrovamento. 
Vitalità semiAnalisi microscopiche di antichi semi di cereali con data "autentica", provenienti da diversi siti archeologici del Medio Oriente, hanno evidenziato che cellule e tessuti non erano più intatti e, di conseguenza, impossibilitati a germinare; in altre parole erano "semi morti"

Tuttavia, sebbene le affermazioni sensazionali siano spesso delle enormi "bufale", semi di Canna compacta sono stati in grado di germogliare dopo lungo tempo. Questi semi erano stati inseriti all'interno di noci immature prima che si formasse il guscio, quest'ultimo, indurendosi, intrappolò i semi di Canna al suo interno. La datazione tramite il metodo del carbonio-14 di questi gusci diede un'età di 600 anni.


Nel 1879 W.J. Beal seppellì ,in bottiglie aperte disposte in una collina sabbiosa nel Michigan, semi appartenenti a 21 specie diverse. Cent'anni dopo solo la specie Verbascum blattaria era ancora viva ed in grado di germogliare. 


Perchè un seme è vitale per cent'anni e un altro neppure per dieci? Si sa cosa determina la longevità di un seme

La risposta è no o, se preferite, non ancora. 
Di certo l'ambiente può aiutare a preservare la germinabilità di un seme, ambienti freddi e secchi evitano marciumi e deterioramento; tuttavia la longevità è anche una caratteristica intrinseca del seme, che varia da specie a specie ed i cui meccanismi molecolari sono tuttora ignoti.