Translate

giovedì 3 dicembre 2015

Dove Cresce il Frutto dell'Ananas (Ananas comosus)

Se pensiamo ad un frutto tropicale, l'Ananas (o Ananasso) è, assieme a Banana e Cocco, uno dei più famosi e consumati nei paesi occidentali.
Ma da dove proviene l'Ananas? Qual è la pianta dell'Ananas? Che clima ha bisogno per essere coltivata?

L'Ananas che tutti conosciamo è il frutto della specie Ananas comosus o (A. sativus), della famiglia delle Bromeliaceae. Tuttavia, il genere Ananas, comprende altre sei specie dal basso valore commerciale ed usate prevalentemente ad uso ornamentale, come ad esempio Ananas bracteatus, dal caratteristico frutto di color rosso


Frutto di Ananas comosus


Origine e Diffusione :

Tutte le specie del genere Ananas sono originarie della zona tropicale compresa tra il Centro america e il Sud America.
Ananas comosus, la specie commestibile e dal maggior valore commerciale, proviene dal Sud America e si pensa sia nativa delle aree limitrofe al fiume "Paraguay" a confine tra Brasile e Paraguay.
La specie fu diffusa, da queste aree, verso il resto dell'america latina già in tempi remoti, vi sono infatti testimonianze del frutto dell'Ananas già nelle antiche civiltà Maya ed Azteche
Oggigiorno, l'Ananas, è diffuso un po' in tutte le zone tropicali del mondo e, grazie alla buona conservabilità del frutto, può essere esportato laddove il clima non ne permetta la coltivazione.


Botanica e Fisiologia :

L'Ananas (Ananas comosus) è una pianta erbacea che può raggiungere un'altezza compresa tra 1 e 1,5 metri (3,3-4,9 ft). Le foglie sono lunghe e strette, appuntite e dai margini seghettati, possono esser lunghe fino ad 1 m (3,3 ft) e sono disposte, alla base della pianta, in maniera circolare, formando una rosetta fitta che può superare il metro e mezzo di diametro (5 ft).
Inoltre un ciuffo di foglie, sebbene più corte e dalla forma più tozza, è presente anche alla sommità del frutto. Le infiorescenze  dell'Ananas sono composte da numerosi fiori di colore blu, solitamente, autosterili. L'impollinazione è un evento raro, effettuato da insetti pronubi, ma anche da Colibrì;  tuttavia, anche in assenza di fecondazione , ogni fiore si sviluppa in frutto (partenocarpia).
Nella realtà, l'Ananas, è formato da moltissimi frutti saldati tra di loro che, insieme alla spiga, vanno a formare l'infruttescenza carnosa che tutti conosciamo.
La presenza di semi, data la bassissima percentuale di frutti impollinati, è davvero esigua; per questo motivo la riproduzione, almeno a scopo commerciale, è quasi esclusivamente asessuata (ad es. facendo radicare i getti alla base della pianta o la corona del frutto).

Impianto di Ananas comosus






Coltivazione, Clima e Terreno :

L'Ananas (Ananas comosus), come accennato in precedenza, è una pianta tropicale; tuttavia, pur preferendo un clima costantemente caldo lungo tutto l'anno, può essere coltivata anche in zone subtropicali e resistere ad effimeri abbassamenti di temperatura fino a 0° C (32°F).
Il range ottimale di crescita è compreso tra 18° e 32°C (65-90° F), mentre lunghi periodi con temperature costantemente sotto i 10° C (50° F) causano l'arresto vegetativo, un ritardo nella produzione e frutti dal sapore notevolmente più acido.
L'Ananas si sviluppa senza una grande richiesta di acqua, sono infatti sufficienti 50 mm (2 in) di acqua al mese, per un normale sviluppo.
In ambienti non strettamente tropicali, o con frequenti coperture nuvolose, l'esposizione soleggiata è consigliata, mentre in zone tropicali aride e assolate è preferibile una esposizione a mezz'ombra.
In alcune zone del mondo, l'Ananas viene coltivata in consociazione con le Palme da Cocco o Papaie; queste, filtrando parzialmente i raggi solari, creano sotto di loro un ambiente ideale per lo sviluppo dell'Ananas.
Questa specie può essere coltivata anche in zone miti non tropicali ma, sebbene si possa sviluppare, difficilmente riesce a fruttificare e, nei rari casi in cui ci riesca, la qualità dei frutti è inferiore.
L'Ananas gradisce un terreno acido (pH 5-6) e ben drenante. Rispetto a molte altre piante da frutto tollera anche terreni poveri, dove però diminuisce la produzione. Sono da evitare i terreni pesanti e compatti, infatti, l'asfissia radicale (mancanza di ossigeno nel terreno), favorisce gli attacchi dei patogeni presenti nel terreno.


Varietà e Tecniche di Coltivazione :

Vi sono innumerevoli varietà della specie Ananas comosus, che differiscono per la presenza più o meno accentuata di spine sulle foglie, per la dimensione e forma del frutto, così come per il sapore (più o meno dolce). Le varietà di Ananas del gruppo Cayenne sono le più diffuse e coltivate, presentano un frutto mediamente dolce e dal colore giallo chiaro, sono particolarmente adatte per essere inscatolate. La varietà Queen produce un frutto molto dolce, colore giallo intenso e sono ottime per il consumo fresco, mentre Spanish ha frutti dal gusto più acidulo che, essendo ricchi di fibre, sopportano bene il trasporto.
La densità di impianto può essere elevata (circa 60.000 piante per ettaro), ma si può ridurre per ottenere frutti di maggiori dimensioni.
Dopo l'impianto, si ha una prima fase vegetativa (12-15 mesi), a cui segue la fioritura e la formazione del frutto (circa 4 mesi).  Dall'impianto al frutto maturo, passano mediamente 18 mesi, anche se, in condizioni climatiche perfette, possono ridursi.
E' difficile stabilire a priori quando un Ananas sia maturo, ma è fondamentale raccoglierlo solo a maturazione avvenuta in quanto, una volta raccolto, la produzione di zuccheri è fortemente inibita.
Il frutto dell'Ananas matura partendo dalla parte basale e, a maturazione, se colpito, produce un suono sordo.

Campo Ananas Polinesia

Ananas field