Translate

venerdì 16 dicembre 2016

Come Coltivare la Trithrinax campestris, una Palma Adatta ai Climi Freddi.

Le Palme sono piante che solitamente associamo a località calde, se non addirittura tropicali. In gran parte dei casi questo è vero, tuttavia alcune specie possono spingersi in zone più fredde e resistere addirittura al gelo invernale della Pianura Padana. Tra le specie di quest'ultima categoria, la Trithrinax campestris (nota anche come Palma Campestre) spicca per le sue ottime capacità di adattamento e rusticità, che permettono la sua coltivazione in quasi tutta Italia.

Trithrinax campestris in Riva al Lago


Origine e Diffusione :

Trithrinax campestris è una pianta nativa dell'Argentina, dove cresce su un'area piuttosto ampia, fino a lambire il confine con l'Uruguay.
La si ritrova allo stato selvaggio nelle pianure della savana Argentina, così come nelle vallate e persino nelle zone montuose della Sierras de San LuisSierras de Córdoba, le cui vette più elevate superano i 1500 m (4921 ft) di altitudine.
Questa parte del Sud America è caratterizzata da un clima arido, in cui la stagione secca (il cui picco corrisponde all'inverno Australe) può durare diversi mesi (da fine Aprile a metà Settembre).
Fiori Trithrinax campestrisIl clima non è tropicale, ci troviamo infatti a Sud del 30°S, una latitudine speculare a quella delle coste meridionali del Mar Mediterraneo. In queste zone, data la latitudine e la distanza dagli oceani, le temperature minime invernali possono essere piuttosto fredde, soprattutto in quota.
In Italia, così come nel resto d'Europa, è poco conosciuta e, sebbene abbia delle buone potenzialità, non particolarmente diffusa e coltivata. La si ritrova in alcuni Orti Botanici ma, data la sua rusticità e le dimensioni contenute, potrebbe diventare un'ottima Palma Ornamentale, ideale per esser coltivata anche in piccoli giardini privati.

Foglie Trithrinax campestris

Frutti Trithrinax campestris


Botanica e Fisiologia :

Trithrinax campestris appartiene alla famiglia delle Arecaceae (Palmaceae) ed è una delle quattro specie appartenenti al genere Trinthrinax. Il nome scientifico deriva dal Greco ed è scomponibile in tre parole: Tris (Tre) Thrinax (Forcone) e Campestris (di Campo o Campestre), in altre parole "Tridente di Campo Aperto", questo perché la specie cresce in pieno campo, in zone molto aperte ed ha un geometria fiorale che si ripete a moduli di tre in tre. 
La Palma Campestre è una pianta a crescita estremamente lenta, di dimensioni contenute che, solo dopo molti anni, raggiunge un'altezza di circa 6 metri (19,6 ft).
Il tronco è esile, con un diametro massimo di circa 30 cm (12 in) e, contrariamente ad altre palme, non è liscio ma, anche per via dei residui fogliari che non si staccano completamente, ha un aspetto fibroso ed estremamente pungente.
Può crescere come palma singola o in piccoli gruppi (2-3 palme), ma in natura raramente forma cespugli.
Le foglie della Trithrinax campestris sono palmate, arrotondate, lunghe 50 cm (40 in) o poco più e dal portamento compatto. Queste caratteristiche, oltre al fatto di possedere un picciolo molto corto, rendono la chioma di questa palma assai poco espansa e voluminosa.
Le foglie sono rigide, dal profilo tagliente ed hanno un colore verde-grigiastro con riflessi blu (un po' come quelle della Palma Blue del Messico), tanto da suggerire agli inglesi il nome di "Blue Needle Palm".
Le infiorescenze sono collocate alla base delle foglie più vecchie ed il loro colore giallo inteso le rende appariscenti. Ogni grappolo fiorale è corto, molto ramificato e composto da innumerevoli piccoli fiori (oltre 100) ermafroditi.
La fioritura, nelle zone di origine, avviene in autunno, mentre i frutti giungono a maturazione solo sul finire dell'estate successiva.
I semi, nelle condizioni ottimali, germinano abbastanza velocemente e si possono formare nuovi germogli già dopo un paio di mesi o poco più.

Palma campestre


Clima e Coltivazione :

Al genere Trithrinax, come accennato sopra, appartengono anche altre specie, come Trithrinax schizophyllaTrithrinax acanthocoma Trithrinax brasiliensis; tuttavia, sebbene tutte native del Sud America, crescono nelle foreste pluviali a latitudini tropicali, sono perciò ben più sensibili sia al freddo che alla siccità.
La Palma Campestre (Trithrinax campestris), prosperando in zone fredde ed aride, ha evoluto una naturale resistenza al gelo e alla carenza d'acqua. Essa può sopravvivere a temperature minime di -14° C (7° F) e superare senza innaffiature una classica estate mediterranea.
Questa palma cresce su un suolo roccioso, arido e poco fertile, è quindi a suo agio in quasi tutti i terreni, anche quelli poveri di nutrienti, tuttavia predilige quelli leggermente basici (pH maggiore di 7). Dato l'habitat naturale (praterie aperte), preferisce esposizioni in cui goda del Sole per buona parte della giornata.

Blu needle palm

Habitat Trithrinax campestris

Trithrinax campestris selvagge

Trithrinax campestris in Argentina

Foglie e Chioma Palma Campestre